Eugenio Siragusa forum

Facebook

Eugenio Siragusa forum

Eugenio Siragusa forum


    L'enigma dei 12 segnali del Seti: sono extraterrestri ?

    Condividere
    avatar
    aryale1985
    Moderatore
    Moderatore

    Messaggi : 117
    Data d'iscrizione : 25.12.10
    Età : 32
    Località : Palermo

    L'enigma dei 12 segnali del Seti: sono extraterrestri ?

    Messaggio  aryale1985 il Gio Gen 12, 2012 6:02 pm



    In questi ultimi giorni una notizia curiosa e affascinante è venuta dall'altra sponda dell'oceano Atlantico.12 segnali, considerati "intriganti" sono stati pubblicati in questi giorni dai ricercatori all'Università di Berkeley, che li ha analizzati e ha fatto alcune considerazioni. Tanto è bastato per scatenare un putiferio tra voci di segnali alieni e smentite con tanto di comunicati stampa. Secondo quanto dichiarato si tratterebbe di frequenze strette, molto più strette di quelle prodotte da eventuali fenomeni astrofisici conosciuti, che variano in frequenza con il tempo, come ci si aspetterebbe a causa dell’effetto doppler imposte dal moto relativo del trasmettitore e il telescopio radio ricevente. Tuttavia da Berkeley catalogano questi segnali come interferenze, disturbi dello spettro, che per ora è non solo prematuro, ma anche assurdo paragonare a segnali intelligenti. Ma qualcuno non ci crede e si chiede se non sia una marcia indietro.

    Come dicevamo il team di Berkeley avrebbe bisogno di molti più dati per confermare che i segnali di questo tipo in realtà provengano da una fonte intelligente. I segnali falsi, conosciuto come radio-frequenze(RFI), sono la rovina di ogni radioastronomo, perchè possono essere causati da moltissime cose, dai satelliti radar per aerei al Wi-Fi. Il Berkeley SETI Project Scientist Andrew Siemion ha dichiarato all'Huffington Post: "Ogni tecnologia umana che produce emissioni radio in una frequenza radioastronomica nella banda osservabile è considerato un RFI ".



    Gli Scienziati del SETI utilizzano una varietà di tecniche per escludere i candidati non idonei alla ricerca di un segnale "interessante", per esempio si "richiede che il segnale venga solo da una direzione e si cercano variazioni del segnale causate dal moto relativo della Terra rispetto a un trasmettitore molto distante. Siemion ha spiegarto il dilemma degli scienziati del SETI nell'affrontare la ricerca di segnali alieni: molti probabilmente assomigliano a impulsi tipici della società umana. Quando gli astronomi respingono segnali apparentemente inutili, comincia la missione di osservazione del SETI, che cercando di cogliere un segnale reale tra i RFI, può incorrere spesso in errore. Gran parte del lavoro di uno scienziato SETI è escludere i potenziali candidati per evitare di fare qualsiasi annuncio che si riveli illusorio. Con tutto questo sforzo dedicato alle analisi di segnali reali, da separare da quelli falsi, potrebbe succedere un giorno di imbattersi davvero in una trasmissione aliena genuina, ignorandola perché sembra proprio come un RFI.

    Anche se la stragrande maggioranza dei segnali candidati può essere attribuita a RFI, gli errori possono ancora produrre risultati interessanti. Nel 1967 un segnale, che è stato catalogato come ipoteticamente intelligente perché produceva un bip ad un tasso costante, è stato identificato dopo tempo come un nuovo tipo di corpo celeste, ormai famoso e che oggi chiamamo Pulsar.

    Antony Hewish, che ha supervisionato la ricerca vincendo per questo il premio Nobel ha rilevato: "E 'un problema interessante - se si pensa di avere individuato la vita altrove, nell'universo come si fa ad annunciare i risultati responsabilmente Chi lo fa? Uno lo dice per primo?"
    Twitter, chiaramente, non è la risposta...

    Un documento chiamato "SETI Post-Detection Protocol" esiste proprio per tale occasione, ma Siemion è scettico che sarà seguito nel caso di una osservazione importante. Probabilmente tra emozione ed euforia la voce, grazia anche a internet si spargerebbe bel prima che qualunque protocollo possa essere aperto, o che una voce istituzionale dia la "lieta!" novella.

    Fonte: ufoonline.it



    _________________
    Poiché veramente vi dico: Se avete fede quanto un granello di senape, direte a questo monte:\'trasferisciti da qua a là\', ed esso si trasferirà e nulla vi sarà impossibile!


    Tra la nostra anima e il nostro corpo ci sono tante piccole finestre, da lì, se sono aperte, passano le emozioni, se sono socchiuse filtrano appena, solo l\'amore le può spalancare tutte insieme e di colpo, come una raffica di vento.
    avatar
    Filippo Bongiovanni
    Amministratore
    Amministratore

    Messaggi : 114
    Data d'iscrizione : 08.07.11
    Età : 57
    Località : Floridia

    L'enigma dei 12 segnali del Seti: sono extraterrestri ?

    Messaggio  Filippo Bongiovanni il Ven Gen 13, 2012 12:11 pm

    http://terrarealtime.blogspot.com/2012/01/captato-primo-segnale-extraterrestre.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+TerraRealTime+%28TERRA+REAL+TIME%29
    Captato primo segnale extraterrestre dal progetto SETI-KEPLER,poi viene smentito!


    Riportiamo quanto allora nel 1983 per direttiva di Eugenio divulgammo in tutto il mondo.

    PRESENZA EXTRATERRESTRE

    Continuando con lo studio nella quale siamo impegnati, dobbiamo denunciare come assurde, le ultime manifestazioni e manovre degli scienziati americani in quanto il programma SETI, o Commissione di Ricerca perlustrare attraverso i potenti radiotelescopi la possibilità di vita nell'Universo. Risulta, come abbiamo detto, grottesca questa manovra, quando l'evidenza è più che provata senza uscire fuori delle nostre proprie frontiere. Per denunciare questa manovra, l'Associazione inviò a tutti gli organi d'informazione di tutto il mondo, la seguente lettera :

    Sig. D. John Billinoham
    Direttore del S.E.T.I., NASA
    Houston, Texas,
    77058- U.S.A.



    STIMATO SIGNORE,

    Sono venuto a conoscenza dello sforzo che stanno provando a fare per arrivare alla conoscenza dell'esistenza di Esseri Extraterrestri, negli spazi esterni al nostro sistema solare. Le mie esperienze trentennali mi inducono a comunicarle, e senza timore di essere smentito, che esseri intelligentissimi, con una conoscenza scientifica, che per noi terrestri è fantascientifica, il nostro visitano il nostro Pianeta da molti, moltissimi millenni. Possiedono solide basi nelle profondità degli oceani e sotto la corteccia terrestre; vanno e vengono vigilando attentamente la pericolosa involuzione della scienza e della specie umana. Sono stato contattato da queste persone per portare avanti il loro messaggio carico di funesti presagi per gli uomini, se non mettono le cose al loro giusto posto quanto prima; e se non si abbandona totalmente la follia autodistruttiva che si è infiltrato nel tessuto sociale, politico ed economico della società, tragicamente contaminata. Sono già trenta anni che porto avanti questo messaggio, pagando personalmente il frutto dell'ignoranza e delle violenze umane e, giustamente motivato di questo programma che vi proponete di realizzare, ho deciso di inviarle personalmente queste fotografie, che sono una piccola parte del dossier che possiedo, però che sono a sufficienza per affermare, in modo inequivocabile, che gli extraterrestri sono qui e che sarebbe preferibile ricercare attenta e scrupolosamente sui clamorosi fatti di avvistamenti di mezzi e piloti, certamente non terrestri. Inoltre delle caratteristiche conosciute già accennate e catalogate da alcuni scienziati in tutto il mondo, mi sembra opportuno che si sappia anche che, questi esseri provenienti dallo spazio, possiedono la capacità, oltre quelle scientifiche notevoli, di manipolare la luce così come l'uomo della Terra manipola la materia. Per essere chiaro, affermo di non essere né con l'oriente né con l'occidente, bensì continuo a portare avanti questo messaggio che contiene i desideri, gli avvertimenti e i validi consigli idonei per l'umanità di questo Pianeta, affinché possa sopravvivere.
    Le chiedo di perdonarmi se sono stato inopportuno.

    Cordiali e sinceri saluti,
    Eugenio Siragusa
    Nicolosi 28 Gennaio 1983



    Come è facile immaginare, il silenzio fu l'unica risposta che ebbe Eugenio. Sarebbe stato veramente un miracolo sopranaturale che gli inquisitori del potere temporale ammettessero pubblicamente questa lettera, giacché bisognerebbe cambiare in una sola volta, tutti gli ordini morali, dottrinali, economici, politici e scientifici e quant'altro struttura i progetti sociologici di questa razza tanto complessa.
    Simile al progetto SETI, gli ingegni o sonde “Pioner-10” e “Pioner-11” portavano sulle loro strutture una lastra metallica, con cui intentavano trasmettere agli abitanti di altri pianeti, che la Terra è abitata. In linguaggio binario situavano la nostra sfera celeste, e attraverso di due disegni rappresentavano un uomo e una donna. E' veramente indignante che invece di realizzare sforzi per ricercare le lacune che ci sono nel testimoniare tutto quanto concernente il fenomeno UFO e aggiustare i problemi basici di convivenza fra gli uomini come : la fame, la guerra e il crimine; si ci inganna con ostentazioni pseudoscientifiche per distrarre la nostra attenzione e deviare verso il consumismo e l'assurdità. Queste manovre furono denunciate dall'organo ufficiale dell'opera di Eugenio, con un comunicato pubblico che diceva :

    “Quando l'assurdo diviene concepibile “!

    I vostri inganni non serviranno ad occultare la verità e mostrarla ridicola a coloro che l'amano e la servono. La vostra assurda scienza unita alla su metodologia, spinge a questi che l'hanno scoperta, a testimoniarla e divulgarla giorno dopo giorno, con più forza.
    E' certo che, veramente in questo mondo, l'umanità è arrivato al punto di accettare meglio la bugia al posto della verità, grazie allo sviluppo di quelli che, per forza, vogliono che vinca l'orgoglio e la potenza della loro scienza. Ma è noto a tutti, che il famoso astronauta Armtrong vide gli UFO sul suolo lunare. Dello stesso modo, negli archivi segreti USA e URSS, esistono prove inconfutabili della loro presenza e intervento nei nostri cieli. Astronauti famosi e scienziati di tutto il mondo, sono ora coscienti e sanno dell'operatività di questi nostri fratelli tutori, che dalle nostri origini più remote, intervengono per farci uscire fuori dell'ignoranza e della menzogna.
    "Gli scienziati della Terra, ignorando la presenza degli oggetti volanti, hanno occultato con falsi progetti, l'esistenza intelligente extraterrestre, facendoci credere, che l'uomo è padrone dell'Universo”.

    Le Foto riportate sono quelle che Eugenio Siragusa inviò al S.E.T.I.
    Questa eccezionale sequenza fotografica,fa parte dell'archivio personale
    del C.S.F.C. e fu Eseguita dall'operatore Antonio Giannuzzi nel 1975 sotto particolare indicazione dello stesso Eugenio. Alcune, furono sottoposte a delle analisi tecniche particolari, con dei risultati inimmaginabili.

















      La data/ora di oggi è Mer Nov 22, 2017 11:08 am