Eugenio Siragusa forum

Facebook

Eugenio Siragusa forum

Eugenio Siragusa forum


    Papa Ratzinger denunciato all’Aja per crimini contro l’umanità

    Condividere
    avatar
    Mirella
    Moderatore
    Moderatore

    Messaggi : 455
    Data d'iscrizione : 09.07.10
    Località : Siracusa

    Papa Ratzinger denunciato all’Aja per crimini contro l’umanità

    Messaggio  Mirella il Lun Feb 28, 2011 11:18 am



    Benedetto XVI è stato denunciato per crimini contro l’umanità. L’appellativo di Santo Padre non è servito a risparmiare a Papa Ratzinger l’infamante denuncia, quella subita da spietati dittatori, resisi responsabili di efferati crimini quali genocidi e pulizie etniche. Sono due avvocati tedeschi, Gert-Joachim Hetzel e Christian Sailer, bavaresi come Ratzinger, ad aver depositato la causa contro il Papa presso la Corte Penale Internazionale dell’Aia. La denuncia si compone di 51 pagine ed è stata inoltrata nel giorno di San Valentino, il 14 febbraio scorso. Le tre accuse che Hetzel e Sailer rivolgono a Benedetto XVI sono: la conservazione e la leadership mondiale di un regime totalitario di coercizione, che sottomette i suoi membri con minacce terribili e pericolose per la salute; l’adesione a una proibizione mortale dell’uso del preservativo, anche quando esiste il pericolo di infezione HIV-AIDS; lo stabilimento e il mantenimento di un sistema internazionale di insabbiamento di crimini sessuali commessi dai preti cattolici e il loro trattamento preferenziale, che aiuta e favorisce sempre nuovi crimini.

    C’è da sottolineare che i due avvocati appartengono ad una setta religiosa, la “Universal Life”, che segue l’insegnamento dell’autoproclamato profeta Gabriele Wittek, che vanta di aver ricevuto l’incarico di fondarla direttamente da Gesù Cristo. La “Universal Life” inoltre dichiara di avere rapporti diretti con un alieno, Mairadi. La sede della setta è a Warzburg, in Germania.

    Fonte: http://muitaliano.it/category/attualita/


    A Castelgandolfo il buon vecchio Ratzy ha espresso nuovamente la sua condanna su pratiche abortive, Pacs e ricerca sulle staminali embrionali. E, nel discorso rivolto al nuovo ambasciatore Hans-Henning Horstmann, ha rinnovato la sua preoccupazione per le nuove forme di legislazione che concepiscono un'unione diversa dalla famiglia tradizionale.
    La condanna è in particolare nei confronti dell'aborto terapeutico. Altrettanto forte risuona l'appello del papa alle istituzioni europee per fermare la ricerca sugli embrioni e al governo tedesco per impegnarsi nella tutela del matrimonio e della famiglia.

    "La santa sede - ha dichiarato il pastore tedesco - non si stanca di ricordare presso le istituzioni europee interessate i problemi etici nel contesto delle ricerche sulle cellule staminali embrionali e le cosiddette nuove terapie".

    "L'aborto non è giustificato in nessun caso, costa la vita a tanti bambini innocenti mai nati e resta una preoccupazione dolorosa della santa sede e di tutta la chiesa". E ha spiegato che "l'attuale discussione intorno all'aborto tardivo può suscitare nei responsabili politici una riflessione sul fatto che anche un handicap prevedibile di un bambino non può essere la ragione per un aborto". Secondo il papa, infatti, "anche la vita handicappata è altrettanto di valore è voluta da dio e perchè sulla terra non esiste per nessuno e mai una garanzia ad una vita senza limitazioni corporali, psichici o mentali".

    Il pastore tedesco ha inoltre chiesto al governo tedesco di "impegnarsi nella tutela del matrimonio e della famiglia che - ha ricordato - sono protetti dalla Costituzione". Secondo Ratzy, "matrimonio e famiglia oggi sono minacciati e sviliti da un lato dal cambiamento della concezione della famiglia nell'opinione pubblica e dall'altro da nuove forme previste dal legislatore che si allontanano della famiglia naturale".

    Fonte: http://tulochiamidio.blogspot.com/

      La data/ora di oggi è Mar Set 26, 2017 12:39 pm